GEO-NET - geotermia, geologia e ambiente
TUTTO IL VALORE DELLA TERRA

Con la geotermia risparmi reali

Articolo di Michela Finizio su Casa Plus, inserto del sole 24 ore

venerdì 25 gennaio 2013



Si allarga la produzione ecologica di energia termica nelle città. La geotermia, dopo decenni di stasi, sta conoscendo una stagione di rilancio nei nuovi sviluppi immobiliari. Trivellare in Italia può costare fino a un milione di euro per ogni chilometro di profondità del pozzo e c'è il rischio di trovare una risorsa inutilizzabile o insufficiente. Eppure costruttori e progettisti credono lo stesso in questa fonte rinnovabile, perché i vantaggi in bolletta sono elevati.
Tre sono le finalità della geotermia (quella più diffusa, «a bassa entalpia») in ambito residenziale: il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione di acqua calda. Alcune sonde attingono dal serbatoio termico del sottosuolo (da 5 fino a 100 metri di profondità) e, nelle cantine dell'edificio, le pompe di calore alimentate da energia elettrica trattengono il caldo, lo trasformano e lo diffondono negli appartamenti. Rispetto alla sua naturale disponibilità in tutto il Paese e alle potenzialità di sfruttamento, la geotermia ancora non è così diffusa in Italia: il conto energia e il bonus del 55% per l'efficienza energetica finora hanno incentivato soprattutto altri interventi, come il fotovoltaico e la sostituzione di infissi e caldaie; gli iter autorizzativi per trivellare non sono conosciuti né omogenei (a volte basta il silenzio-assenso, alcuni enti locali chiedono una tassa una tantum per lo sfruttamento dell'energia, in altri casi serve l'autorizzazione dell'ente per la gestione delle acque sotterranee). E la difficoltà di trovare installatori qualificati ha favorito il solare termico.

Ora finalmente è entrato in vigore il Conto termico, atteso per oltre un anno dagli operatori, che introduce un meccanismo di finanziamento specifico per il settore. Rispetto al bonus del 55% (che resterà in vita, salvo sorprese, fino al 30 giugno per poi scalare al 36%) non offre una detrazione fiscale ma – tramite il Gestore dei servizi energetici (Gse) – elargisce direttamente sul conto corrente un contributo in rate annuali uguali per 2 o 5 anni, a seconda del tipo di intervento (vedi Casa24 Plus del 17 gennaio). Anche grazie a questa novità, vivere in un edificio geotermico sarà sempre più frequente. Secondo l'ultimo rapporto sui comuni rinnovabili di Legambiente, già dal 2006 la crescita degli impianti è stata impressionante: si è passati dai cinque comuni toscani dove era una realtà già a inizio Novecento ai 334 impianti censiti a fine del 2012. Solo l'anno scorso le installazioni sono cresciute più del 37%, in particolare al Centro-Nord.

continua a leggere l'articolo intero

News
Conto Energia Termico
Pubblicato in G.U. Il D.M. 28/12/12
Con la geotermia risparmi reali
Articolo di Michela Finizio su Casa Plus, inserto del sole 24 ore
tutte le news »

Referenze
Resort turistico sul lago
Studio geologico e geotermico
tutte le referenze »

Info & richieste

Contatti
GEO-NET - geotermia, geologie e ambiente - indirizzo GEO-NET srl
Via Grieco, 9/B - 40026 Imola (BO)
GEO-NET - geotermia, geologie e ambiente - telefono e fax Tel. 0542 628479
Fax. 0542 643370
GEO-NET - geotermia, geologie e ambiente - contatti mail Per informazioni
info@geo-net.it
GEO-NET srl Via Grieco, 9/B - 40026 Imola BO - Tel. 0542 628479 - Fax 0542 643370 - P.IVA 02453721207
area riservatagrifo.org